Ricetta dal Kenya: Mandazi

I Mandazi sono dei panini africani non molto dolci, farciti e fritti e vengono spesso utilizzati per la prima colazione accompagnati da tè o da caffè.

Sono molto apprezzati poiché gli ingredienti utilizzati sono pochi e di facilissima reperibilità e garantiscono un giusto apporto di grassi anche alle popolazioni più povere.

mandazi-kenya.jpg

Gli ingredienti necessari per cucinare questo piatto sono:

  • 4 tazze di farina
  • 2 tazze d'acqua calda
  • 2 cucchiaini da tè di lievito fresco o un cucchiaino da tè di lievito secco
  • 1 uovo
  • 3 tazzine di zucchero
  • un quarto di cucchiaino da tè (totale) delle seguenti spezie: cardamomo, cannella, pimento, zenzero
  • 2 cucchiai di burro
  • 2 tazzine di latte caldo
  • un pizzico di sale
  • olio da frittura.

Per prima cosa è necessario versare in una ciotola un po’ profonda la farina, lo zucchero e le spezie. Mescolare e aggiungere il cardamomo, la cannella, il pigmento e lo zenzero senza eccedere rispetto a quanto indicato negli ingredienti, poiché le spezie hanno un sapore molto intenso.

Aggiungere il lievito (se fresco è da riportare a temperatura ambiente prima di versarlo nel resto del composto) e mescolare tutto con l'acqua, il burro precedentemente tagliato a tocchetti, il latte e l'uovo. Aggiungere gradualmente la farina ed impastare per una ventina di minuti fino a formare una pasta liscia ed elastica. Formare una palla di impasto che andrà tenuta a riposo coperta con un panno caldo ed in un luogo riscaldato per circa un’ora, finchè la lievitazione avrà fatto ingrandire e gonfiare il composto.

Dopo la lievitazione dei Mandazi è importante non stendere la pasta ma, creare dei fagottini a cerchio della grandezza desiderata. Riscaldare infine dell’olio vegetale a 150 gradi in una padella profonda e friggere la pasta fino a che i fagottini non saranno completamente dorati. Una volta terminata la cottura è importante sdraiare i fagottini in carta assorbente in modo da eliminare l’olio in eccesso. Non è necessario aggiungere altro zucchero ma i dolci andranno serviti molto caldi per esaltare al meglio il sapore delle spezie.

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. - maggiori dettagli.

Navigando in questo sito accetti l'uso di cookie.