Il territorio

 Il territorio del Kenya si estende dall’Oceano Indiano fino ai Grandi Laghi dell’Africa Centrale. La parte centrale corrisponde ad un esteso altipiano che va dai 1500 ai 2000 m. sul mare. Geologicamente il Kenya si è formato, come tutta l’Africa, in epoca arcaica e paleozoica, subendo trasformazioni in epoca mesozoica e terziaria, tali che portarono alla formazione della vasta e profonda frattura est-africana, il cui ramo orientale attraversa tutto il territorio del Kenya da nord a sud, lungo il 35° meridiano.

Leggi tutto

Il clima

Il Kenya gode di un clima particolarmente piacevole tutto l’anno. Influenzato dall’Oceano Indiano, più caldo dell’Atlantico, il calore non è mai eccessivo e le temperature variano dai 20 ai 30 gradi per tutto l’anno. Si tratta di un clima tropicale temperato in cui l’estate e l’inverno sfumano l’uno nell’altro.

Leggi tutto

I fiumi

Le precipitazioni in Kenya sono molto irregolari. In linea generale le piogge diminuiscono verso l’interno ma aumentano con l’altitudine. L’altipiano centrale è sufficientemente piovoso, un po’ meno la zona del Rift Valley, tanto che i laghi della zona sono spesso laghi salati.

Leggi tutto

La flora e la fauna

Il Kenya presenta un panorama decisamente stupendo, quanto a vegetazione e habitat faunistico. Qui la natura è sovrana, i colori dominano, qui l’uomo vive a contatto con la terra, un’immensa distesa rossa. E’ un Eden di flora e fauna incontaminata, dove l’uomo è invitato a fare da spettatore riverente e rispettoso.

Leggi tutto

La popolazione

La nazione è sorta secondo linee geografiche, non secondo il concetto di “un popolo, una nazione”. Il Kenya aveva una sua configurazione sociale, anche se in presenza di tante tribù. Nel delimitare il Kenya non si è tenuto conto delle realtà etniche, ma sono stati delimitati dei confini artificiali che gli stati confinanti hanno dovuto riconoscere.

Leggi tutto

L'economia del paese

Il governo stanzia una parte consistente della spesa pubblica a favore dell’istruzione e quasi la totalità della popolazione si iscrive alla scuola di base. Ma solo il 75% degli iscritti la porta a termine e perciò si segnala la presenza di un analfabetismo pari al 14%. Molti bambini delle zone più povere abbandonano la scuola per andare a lavorare.

Leggi tutto

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. - maggiori dettagli.

Navigando in questo sito accetti l'uso di cookie.