I fiumi

Le precipitazioni in Kenya sono molto irregolari. In linea generale le piogge diminuiscono verso l’interno ma aumentano con l’altitudine. L’altipiano centrale è sufficientemente piovoso, un po’ meno la zona del Rift Valley, tanto che i laghi della zona sono spesso laghi salati.

 


I fiumi sono soggetti a periodi di aridità come a piene improvvise: per questo sono quasi tutti “stagionali”. Il fiume più lungo è il Tana che nasce dal monte Kenya e si getta nell’oceano vicino all’isola di Lamu. Poi ci sono i fiumi Athi e Tsavo che si uniscono con il nome di Galana e raggiungono l’oceano a Malindi. Altri fiumi hanno percorsi tortuosi e a volte si perdono in acquitrini.

 

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. - maggiori dettagli.

Navigando in questo sito accetti l'uso di cookie.