La città di Malindi

Malindi è una tra le più conosciute città marine del Kenya e dista 120 km da Mombasa. Negli ultimi anni diversi personaggi dello spettacolo a livello internazionale hanno preso dimora proprio in alcune delle fantastiche ville costruite sulle coste dell’Oceano Indiano di questa accogliente città.

 

mailindi-citta.jpg

 

 

A Malindi la popolazione vive per lo più di pesca ma la vera economia della città si è spostata negli ultimi anni nel settore turistico, essendo diventata una meta molto ambita da popolazioni di tutto il mondo, tra cui moltissimi italiani.

A Malindi ha sede un parco acquatico molto importante per la presenza di molte tartarughe per le quali molte aree vengono ormai considerate protette. Le spiagge bianche e la barriera corallina di Malindi sono senza dubbio un’attrattiva molto importante per il turismo del nostro millennio.

La città di Malindi è viva di giorno quanto di sera poiché ci sono innumerevoli locali, bar, punti di ristoro e discoteche. Durante il periodo delle vacanze la città è colorita di turisti che visitano l’entroterra e i mercatini, dove il profumo di spezie ti trascina fino alle parte più interna della città. Malindi è un punto di riferimento per tutte le persone che vogliano sposare l’idea di una vacanza rilassante, resa tale dalle innumerevoli strutture turistiche, e da chi voglia praticare escursioni che non implichino lunghissimi tempi di percorrenza. Accanto alle zone costiere sono infatti presenti i beatch boys, che si occupano di organizzare a prezzi modici, uscite in giornata, cene a base di piatti tipici o semplicemente le visite presso il centro della città. Bisogna dire che molti turisti si appoggiano a loro, ma è sempre consigliato affidarsi ad enti turisti in loco per evitare equivoci e poter trascorrere delle vacanze in totale sicurezza.

A Malindi è possibile visitare le tradizionali fabbriche del legno, la croce che Vasco De Gama fece erigere a protezione di tutti i naviganti nel gennaio 1499. La croce è sita nell’area portuale all’ingresso della città. Infine proprio nelle vicinanze del centro cittadino ci sono moltissimi villaggi Swaili che i kenioti usano far visitare, accompagnando i turisti e facendo loro conoscere i tantissimi bambini che vi abitano.

 

Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. - maggiori dettagli.

Navigando in questo sito accetti l'uso di cookie.